INSEGNANTI

AIMONE BEDDOES BONINI DIAZ JAHIER C.
JAHIER M. PANIZZA PATRIS SERRA
   
    STANCATI USAI VALZANO VOGLINO C.
VOGLINO M.


FRANCA AIMONE CHIORAT

Insegnante, coreografa e danzatrice, cantante e attrice, inizia la sua carriera artistica negli anni '80 a Torino con lo studio della Danza ed il suo ingresso nel Teatro. Per molti anni è stata prima ballerina (Kaidara Dance Company) e Lead Vocal (Bruno Genero Ensemble), specializzandosi nel genere "afro"/"afro-cubano"e studiando con artisti di fama internazionale.
In 30 anni di carriera ha diviso la scena con i grandi nomi della musica e della danza africana e cubana partecipando a spettacoli e tournées nazionali ed internazionali. Dopo alcuni viaggi di approfondimento in Africa e la partecipazione a spettacoli nei maggiori Teatri in Costa d’Avorio, Niger e Bourkina Faso, dal 1990 viaggia regolarmente a Cuba, specializzandosi nel genere afrocubano “Yoruba” (danza archetipica degli Orisha), di cui rimane ad oggi la principale insegnante non cubana in Italia.
Collabora con medici e terapeuti nella realizzazione di progetti mirati al benessere psico-fisico della persona, segue come Formatrice e Personal Trainer danzatori, attori, cantanti e performers nella loro preparazione atletica, energetico-emotiva,
tecnico-espressiva. Realizza spettacoli a Torino, Milano, Cuneo, Roma, Bologna e Trieste conducendo regolari corsi annuali, atelier/seminari a tema e percorsi individuali. Organizza Viaggi di Gruppo alla scoperta della Danza e della Cultura afrocubana a Cuba.

GABRIEL BEDDOES

Gabriel Beddoes inizia nel 1994 gli studi di danza a Napoli al Centro “Movimento Danza”. Dal 2003 al 2005 si perfeziona al L.C.D.S. (The Place) di Londra, conseguendo il diploma. Successivamente si trasferisce a Bruxelles, dove viene in contatto con diversi artisti e pedagoghi della danza contemporanea, sviluppando e consolidando una propria poetica del corpo. Dal 2005 al 2007 studia con Thierry Smits, Peter Jasko, Inaki Azpillaga, David Zambrano, Hayo David, Roxane Huilmand, Annabelle Bonnery, Joanne Leighton, Marion Ballester, Anton Lachky. Nel 2008 con Comp. K è segnalato a Napoli alla XVI edizione del Coreografo Elettronico come giovane autore. Da allora interagisce frequentemente con gli eventi promossi dall’ETI, fino alla sua chiusura avvenuta nel 2010. Nel Settembre 2010 vince il primo premio al Concorso Coreografico Danz'è, organizzato dal Festival Oriente Occidente, con conseguente commissione di una nuova produzione presentata in anteprima ad Oriente Occidente 2011. Dal 2012 si trasferisce a Torino. Dal 2015 è interprete e coreografo di Trentesimo, un progetto di teatrodanza sostenuto dalla Compagnia di San Paolo. Conduce regolarmente corsi di danza, lavora come performer freelance con Compagnie di danza, teatrodanza e teatro d'ombra, oltre ad approfondire le conoscenze nell'ambito della Community Dance e del Teatro di Figura.

LIA BONINI

Nata a San Paulo in Brasile ha compiuto i suoi studi di danza classica in due delle più affermate scuole di San Paulo: Ballet Stagium e Conservatorio de Dança, dove ha in seguito insegnato. Ha danzato con la compagnia “Ballet Opera Paulista” e con la “Neon Companhia” di San Paulo in diverse città brasiliane e in tournèe;  arriva a Parigi nel 1985 in occasione del Festival Internazionale “Forum de la Danse”. In Italia dal 1989 si dedica  all’insegnamento e alla coreografia. Diplomata alla Scala di Milano nel Corso di Perfezionamento per Insegnanti  nel 1999-2000, insegna dal 2003 nell’Associazione Ginger Company: Danza Classica, Danza Elementare, Portamento e Ritmica e Movimento. Dal 2006 segue i Corsi di Aggiornamento per Insegnanti alla Scala di Milano.

ELISA DIAZ

Elisa Fiandrotti Díaz, torinese di madre spagnola, è considerata una degli esponenti di spicco del Flamenco in Italia. Inizia a danzare all’età di 5 anni studiando danza classica, classico spagnolo, flamenco, danza moderna e danza afro. Nel 1992 si trasferisce in Spagna per approfondire la sua formazione con i maestri storici del Flamenco (Manolo Marín, La China, Ciro e molti altri). Nel corso degli anni presenta il proprio lavoro in tutta Italia e in Europa (Spagna, Francia, Croazia, Svizzera, Gran Bretagna) collaborando con rinomati artisti spagnoli tra cui Juan Ortega, Manuel Betanzos, José Greco, Pilar Ortega, Jesús Fernández. Dal 2007 collabora con la danzatrice Antonella Usai nella produzione Viaje, con cui lavora in Italia, Francia, Marocco e India. Fondatrice nel 1997 dell’associazione e compagnia di danza Alma Flamenca, ha al suo attivo numerose produzioni e diverse collaborazioni con associazioni, istituzioni e compagnie italiane quali La Moreria, Flamenco Libre, Compagnia N.A.D, Arte y Flamenco, Punto Flamenco. Laureata in lingua e letteratura spagnola Elisa Diaz è autrice del libro Il Flamenco. Considerata un’esperta di flamencologia in Italia, da molti anni realizza conferenze e seminari sulla storia del flamenco, collaborando con università, licei e associazioni culturali.

CLAIRE JAHIER

Formatasi alla scuola di Danza Classica di Marika Besobrasova - il cui metodo è abilitata ad insegnare dal 1970 - ha lungamente svolto ruoli di danzatrice solista, partecipando a spettacoli in Italia e all'estero. Convinta dell'importanza della dimensione espressiva si è diplomata nel 1984 sul Sistema di danza moderna di Rosalia Chladek. Parallelamente si è interessata allo studio della danza antica seguendo a Vienna corsi e seminari diretti da Eva Campianu, insegnante della Hochshule fur Musik und Darstellende Kunts. Si dedica alla coreografia, creando, tra gli altri, balletti per il Maggio Musicale Fiorentino, per la Rassegna Recitarcantando di Cremona su musica di C. Monteverdi; sempre su musiche antiche crea il balletto "Bacco, Tabacco e Venere " per la Rassegna Invito a Corte per la Regione Piemonte. Dal 1988 crea balletti per gli allievi come: Il Piccolo Principe, Alice nel Paese delle Meraviglie, Les Noces ou les Folles Saisons o il Concerto Campestre tratti da testi letterari o da famosi brani musicaliDal 2001al 2003 è coreografa presso la RAI per il programma "la Melevisione". Nel 2002 crea le coreografie dello spettacolo "Il Fantabosco delle Fiabe" prodotto da Rai Trade e portato in giro per tutta l'Italia. . Come attrice-danzatrice è stata protagonista in due filmati a carattere divulgativo "Venezia muore?" e "Torino qualche volta…sempre". Ha diretto i corsi di danza classica nella scuola torinese di Bella Hutter sino al 1983 e poi nell'Associazione Ginger Company dove attualmente ricopre il ruolo di insegnante di Danza Classica.

MIRELLA JAHIER

Si diploma al Liceo Classico Alfieri di Torino nel '71 e termina gli studi di fisioterapia presso la Facoltà di Medicina di Genova nel '78. Fin da giovanissima studia danza e pratica Yoga. Iscritta alla YANI (Yoga Associazione Nazionale Insegnanti), approfondisce la pratica dello Yoga per molti anni con maestri di diverse tradizioni in Italia e all'estero. Consegue il diploma di Naturopatia all'ISTITUTO RIZA di Milano nel 2005 perfezionandosi con master in Kinesiologia Applicata, Tecniche di Rilassamento Immaginativo e Massaggio Antistress. Segue gli insegnamenti di Igiene Alimentare della Dottoressa C. Kousmine e ha studiato studiato il metodo LIVING FOOD (cibo vivo) durante una lunga permanenza presso Ann Wigmore Health Institute. Da più di 30 anni lavora come fisioterapista e insegna Ha-Tha Yoga.

PATRIZIA PANIZZA

Laureata in lettere a Torino con una tesi sulla danzatrice e pedagoga Rosalia Chladek. Inizia i suoi studi di danza presso l'Associazione Ginger. Prosegue la formazione col metodo Chladek ottenendo il diploma di Aufstockung ed in Francia il diploma di stato in danza contemporanea. Segue corsi per danza educatori a Bologna presso la scuola Mousikè. Danza per il Teatro Ludico libidinale di Gianni Colosimo in “Nebbia di latte” e per Natalia Casorati in “Con-tatto” e “Relax relativo” nella rassegna Agon è premiata per la coreografia e l’interpretazione di “The Mooche”. In Francia danza per Marc Vincent e Jeanette Dumeix (compagnia Artefact, Tolone) nella creazione “La Toutchia” e nella creazione di Michel Kelemenis “Anthére” e “Capvahela” di Genevieve Sorin. Da diversi anni conduce laboratori di danza creativa per bambini da 2 a 10 anni. Lavora per Mus-e dal 2001 ed ha partecipato a numerosi spettacoli. Nel 2013 termina la formazione in Danza Sensibile con Claude Coldy, una pratica che può essere definita ''osteopatia in movimento".

KATIA PATRIS

Nasce nel 1986 a Torino. Si avvicina da bambina alla danza classica e studia in seguito danza moderna, jazz e contemporanea. Nel 2006 frequenta un corso di ginnastica artistica specializzandosi in particolare nell'uso della trave. Frequenta il Collegio San Giuseppe di Torino conseguendo il diploma di maturità classica con ottimi risultati, in seguito decide di intraprendere la carriera teatrale studiando presso Scuola di Recitazione di Torino. Frequenta la Facoltà di Lingue e Letterature Moderne di Torino, nel ramo di Scienze della Mediazione Linguistica: lingue inglese, spagnolo e portoghese. Amplia la sua formazione artistica studiando teoria e solfeggio musicale, canto, violino e pianoforte, Insegna ginnastica dolce presso l’ASD Ginger Company come assistente nei corsi di Claudia Serra e presso la stessa Associazione studia danza classica con Claire Jahier e danza orientale con Maddalena Scaduto.

CLAUDIA SERRA

Laureata in Lettere Moderne presso l'Università di Torino, CLAUDIA SERRA ha studiato danza classica e contemporanea a Torino alla Scuola Bella Hutter, specializzandosi poi in Italia e all'estero. Nel 1978 ha partecipato alla costituzione del Gruppo di Danza Contemporanea "Bella Hutter" con il quale ha ricoperto ruoli di danzatrice solista in spettacoli rappresentati in importanti città italiane. Interessata ai vari filoni della ricerca sul movimento ( espressivo, terapeutico, didattico) intensifica la sua attività frequentando seminari dedicati alla visione olistica del movimento e partecipando come osservatrice al lavoro di creazione del Wuppertal Tanztheater di Pina Bausch. La sua attività didattica dal 1982 ed è incentrata sulla necessità della riscoperta del movimento naturale e armonizzato. Fonda nello stesso anno l'Associazione Movimento Naturale con la quale propone corsi di Ginnastica Dolce e di Danza Moderna (tecnica Cunningham) per un pubblico non professionista (Danza di Comunità). A partire dallo stesso periodo lavora alla realizzazione di un modello laboratoriale da proporre nella Scuola dell’obbligo, convinta delle possibilità educative del Danza come linguaggio alternativo alla didattica tradizionale. Collabora dal 1992 con il Comune di Torino proponendo progetti di Danza ed Espressione Corporea per le scuole dell'obbligo e corsi di aggiornamento per gli insegnanti.
Collabora con vari progetti nazionali ed europei e con l'Università di Torino (DAMS - corso di Teatro sociale) per valorizzare la funzione educativa della Danza nella Scuola.
All'interno dell'Associazione Ginger, fondata nel 1984 con le colleghe Sara De Benedetti e Claire Jahier, è responsabile della progettualità e della didattica dei laboratori nella Scuola dell'obbligo.
Referente regionale D.E.S. (Danza Educazione Scuola).
Dal 2001 Coordinatrice Artistica Progetto MUS-E Torino.

BARBARA STANCATI

Laureata in Scienze Politiche indirizzo internazionale presso l’Università agli Studi di Torino. Dal 1993 pratica il corso di Yoga condotto da Piera Caccamo. Subito dopo la laurea si trasferisce in India per lavorare presso organizzazioni non governative volte alla crescita dei paesi in via di sviluppo. Durante le permanenze in India pratica Yoga con diversi maestri indiani e insegnanti occidentali. Nel 2009 si iscrive al corso di formazione per insegnanti di Hatha Yoga tenuto dall'ISYCO con il patrocinio dell'Università degli Studi di Torino e si diploma nel 2011. Nel 2012 continua il suo percorso partecipando al secondo biennio per la formazione di insegnanti di Hatha Yoga presso l'ISYCO a Torino. Il corso di Hatha Yoga, tradotto anche come Yoga dello sforzo, per il profondo impegno fisico che richiede la pratica, è primo gradino per poter accedere poi ad altri livelli di coscienza e contemplazione del sé. Inizialmente si insegna ai praticanti a concentrarsi consapevolmente sugli asana ( le posizioni), in modo da imbrigliare le loro menti disperse tra i turbini dei pensieri. Quindi attraverso la tensione dinamica presente nelle posizioni yogiche e le contrazioni che interessano varie parti del corpo si cerca di creare le condizioni indispensabili per passare da una condizione di incosapevolezza ad una di liberazione, dai pensieri dai condizionamenti, dalle paure.

ANTONELLA USAI

Antonella Usai inizia lo studio della danza a otto anni presso la scuola Farco-Morra. Vincitrice di numerosi concorsi fra cui Vignale danza e Castiglioncello‚ intraprende la carriera di danzatrice professionista con alcune compagnie europee (Zet Tanztheater‚ Rigolo Tanzendes Theater‚ Cie Pierre Droulers...) Nel 2000 è vincitrice di una borsa di studio governativa che le permette di soggiornare in India per sei anni diplomandosi in Bharatanatyam presso la Darpana Academy of Performing arts di Ahmedabad e perfezionandosi sotto la guida di alcuni tra i più rinomati docenti indiani (M. e N.V. Nagarajan‚ T.V. Soundarajan‚ K.Lakshmanan...).
Tra le altre cose Antonella è stata la prima danzatrice occidentale ingaggiata dalla Compagnia di Mrinalini e Mallika Sarabhai con cui ha compiuto tournèe in tutta l’India e a Singapore. Nel corso degli anni si è occupata continuativamente di didattica e di coreografia collaborando con numerose associazioni e compagnie. E’ laureata in Storia del Teatro e direttrice della Compagnia di danza N.A.D. selezionata dal C.T.P. Circuito Teatrale del Piemonte come uno dei migliori gruppi emergenti piemontesi.

ALICE VALZANO

Alice Valzano muove i primi passi nella danza classica all'età di 5 anni, approfondendo poi lo studio della danza moderna e funky fino all'età di 15 anni.
Nel 2008 entra a far parte del corpo di ballo della compagnia di musical "Clarendon company" e contemporaneamente partecipa al corso professionale "Jazz Musical" al Teatro Nuovo di Torino.
Dopo aver vinto la borsa di studio nel concorso "Il ritmo della danza" a Lodi, nel 2015 decide di proseguire i suoi studi nell'accademia di Milano "MAS Music Art and show" ed in seguito frequenta la "Art Factory International" di Bologna e l'Accedemia di hip hop "Moma Studios" approfondendo l'hip hop, house, streetjazz, voguing e dancehall.
Tra le ultime esperienze professionali spiccano collaborazioni con Laura Pausini, Gipsy Kings e Pago e partecipazioni a programmi televisivi e spot pubblicitari.

CLARA VOGLINO
Diplomata presso l’ISEF di Torino nell’a. a. 1978/79 e laureata in Scienze Motorie presso la SUISM di Torino nell’a. a. 2000/01 con l’indirizzo didattico-educativo, ha svolto la professione di insegnante di Educazione Fisica nella Scuola Secondaria Superiore. Durante la sua attività didattica ha approfondito un filone di ricerca che intrecciava da una parte la danza, concepita come immagine di sviluppo di creatività e, dall’altra, la danza vissuta come progetto originale e consapevole che instaura una relazione comunicativa. Ha frequentato seminari di Psicomotricità in Italia e all’estero e approfondito le tematiche riguardanti l’Antiginnastica in cui la funzione essenziale della ginnastica è di far avvertire la sensazione profonda del movimento lasciando alla persona la possibilità di esprimersi nella sua completezza senza trascurare l’elaborazione di uno stato di creatività. Ha frequentato un seminario sul Metodo Dalcroze che partendo dalla considerazione che il corpo è “lo strumento musicale per eccellenza”, regolarizzando e automatizzando i ritmi naturali del corpo, favorisce la creazione mentale di immagini ritmiche definitive. Ha frequentato i corsi di danza classica, di tecnica Cunningham e di Espressione Corporea presso la Scuola di danza Bella Hutter di Torino. Ha fatto parte all’interno della stessa scuola di un gruppo di teatro-danza ispirato al modello del Tanztheater di Pina Bausch. Presso l'Associazione Ginger di Torino ha approfondito la tecnica Cunningham, e sperimentato nuove tecniche di danza contemporanea quali la tecnica Chladek. Ha partecipato a più stages di teatro-danza tenuti da Nina Dipla, ex ballerina di Pina Bausch. Ha seguito presso la Clinica Maugeri di Torino un corso di Riabilitazione Respiratoria volto al recupero delle funzioni respiratorie dei pazienti cardiochirurgicizzati.

MIRELLA VOGLINO
Si diploma presso l'I.S.E.F. di Torino nel 1979 e proprio in quegli anni inizia la sua formazione nell'ambito della danza contemporanea presso la Scuola di Danza “Bella Hutter” di Torino, dove segue corsi di danza classica, di tecnica Cunningham, di Espressione Corporea, di tecnica Cladek e di Teatro-Danza. Frequenta corsi di Psicomotricità sotto la guida del Prof. Michel Marteau. Inizia la sua attività di insegnante di Educazione Fisica presso le Scuole Medie Superiori dove, oltre alle attività curriculari, promuove corsi di Teatro-Danza e di Espressione Corporea. Nel 2001 consegue la Laurea in Scienze Motorie presso la SUISM di Torino discutendo una tesi su “Arte-Musica-Movimento”. Prosegue la sua formazione nell'ambito del Teatro-Danza e partecipa a un workshop con Nina Dipla, ex ballerina della Wuppertal Company di Pina Bausch. Si avvicina all'insegnamento della Danza Educativa e Creativa per i bambini della Scuola Primaria che svolge tuttora. Ciò che sempre più le interessa è ricercare e costruire percorsi attraverso i quali ciascuno possa sperimentare il movimento in quanto espressione di sé, senza perdere di vista gli aspetti estetici e artistici, ma coniugandoli con quelli espressivi/creativi. Suona il pianoforte con repertorio classico.